Il Gruppo Laico Interdiocesano del Sabato Sera (GLISS)

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Preghiera a San Domenico per i condannati all'aborto

E-mail Stampa

 

A san Domenico per la vita nascente e la dignità della famiglia.

  

O fedelissimo imitatore di Cristo, Santo Patriarca Domenico, proteggi la vita nascente e la sacralità della famiglia. Fa che, per i meriti della Passione, tutti, dal concepimento a morte naturale, formino un solo Corpo in Cristo con Maria. Prefigurato nel grembo della tua madre Giovanna come fedele cane del Signore, Tu ricevesti, prima di nascere, la missione universale di far rifulgere nel mondo la bontà e la tenerezza del Salvatore con la luce della verità e il fuoco della carità. Fa che ogni nuova creatura sia accolta con amore, nello stupore di un prodigio che si rinnova dall’alba dei tempi. Fa che la Parola di Dio e il Rosario di Maria uniscano ancor di più a Cristo “via, verità e vita” gli uomini di ogni popolo e nazione per formare, insieme, una sola grande famiglia, solidale nel promuovere la causa del bene comune e lo sviluppo integrale secondo giustizia e nella pace.

Ma in modo particolare ti preghiamo per quanti, con verità e carità sulla frontiera della vita e della solidarietà,   riconoscono e difendono i diritti umani inviolabili di ogni concepito: titolare in quanto persona, di valori etici perenni che emergono alla luce della Parola di Dio, ma anche per l’evidenza della ragione, del senso comune e della retta scienza.

Ti preghiamo inoltre perché, tra ogni nascituro e madre gestante, si sviluppi sempre più quell’affettuosa armonia fisica e spirituale che, nella fede e nella preghiera, regnava tra te nascituro e la tua madre gestante Giovanna d’Aza - che talvolta veniva esaudita prodigiosamente, anche nelle cose materiali di questa vita, come nel caso della botte vuota trovata, “in grazia dei tuoi meriti di nascituro”, «piena di ottimo vino». Fa che, con il progresso civile, crescano, in ogni famiglia, l’amore fedele, le virtù e la vita buona del Vangelo come nella tua famiglia in cui su cinque componenti tre furono elevati agli onori dell’altare dalla madre Chiesa: tua madre, la beata Giovanna, e due dei suoi tre figli, il beato Mannes e tu, san Domenico, pellegrino itinerante dell’amore e predicatore della grazia.

 

Tu, fin dal grembo materno, prendesti “l’ufficio del Verbo”. Il mondo sappia che per ogni nascituro, Dio ha un disegno provvidenziale di salvezza. Fa che, come al tempo degli Apostoli, per mezzo della Chiesa e nella Chiesa, lo Spirito di Cristo risorto scenda sull’intera famglia e, per la divina Misericordia del Padre, la gioia pasquale del Battesimo riempia, secondo le indicazioni della Chiesa,   anche il cuore dei nascituri, rendendoli   primizie e testimoni di una nuova creazione.

 

Glorioso san Domenico, noi ti benediciamo e ti ringraziamo perché, attraverso il Rosario da te predicato, scopriamo che la nostra salvezza è cominciata con tre gestanti (Anna, Maria, Elisabetta) e due nascituri (Gesù e Giovanni).   Infatti quando ancora nascosto nel seno materno era un nascituro di sei mesi, il piccolo Giovanni indicò il Salvatore nel piccolo Gesù, nascituro di cinque o sei giorni nascosto nel grembo verginale di Maria, primizia della Chiesa e stella dell’evangelizzazione. Glorioso san Domenico, aiutaci a stimare la vita nascente e la dignità della famiglia, attenti ai segni dei tempi come lo fosti tu. Intercedi per tutti e guida i nostri passi sulla via della verità con il “fuoco” ardente della tua carità. Amen.


 

La Sacra Bibbia

Visualizzare un brano

Brano da visualizzare:
      

Versione/i da visualizzare:

Aiuto per visualizzare un brano della Bibbia

Ricercare un'espressione

Parola o frase da ricercare:
      

Versione da ricercare:

Brano in cui ricercare:
      

Aiuto per ricercare un'espressione della Bibbia

Un servizio di La Bibbia.


 13 visitatori online

Il Vangelo del Giorno

Liturgie delle Ore

Il Santo del Giorno